2020

11 maggio 2020

Email marketing per le PMI Italiane

6 semplici passi per sviluppare comunicazioni email di successo e riavvicinarti ai tuoi clienti

Odoo image and text block

Ci siamo.

Molte imprese, artigiani e tra qualche giorno anche i commercianti al dettaglio potranno gradualmente ripartire e riprendere le proprie attività. 

In questo momento è importante riprendere la comunicazione con i tuoi clienti per informarli della tua apertura, aggiornarli su eventuali cambiamenti legati alla tua operatività e promuovere i tuoi prodotti o servizi.


A tal proposito ricorrere all’email marketing può essere una carta vincente: i tuoi clienti apprezzeranno l’opportunità di essere aggiornati e ricevere informazioni utili e allo stesso tempo tu avrai la possibilità di ricordargli di te e dei tuoi prodotti/servizi a costo zero.

Ma come fare email marketing nel modo giusto? Te lo spieghiamo noi in 6 semplici passi:

1. Prepara una lista di contatti mail interessati e consenzienti

Innanzitutto, assicurati che il tuo database clienti sia aggiornato e che tutti i contatti ti abbiano dato il consenso all’invio di comunicazioni e materiale pubblicitario. Puoi consultare le linee guida in materia di attività promozionale e contrasto allo spam sul sito web del Garante per la protezione dei dati personali. 

2. Scegli con attenzione il mittente e l’oggetto della mail

Queste sono le prime informazioni che il destinatario legge e che gli permettono di capire chi sei e di cosa parla la tua comunicazione. Si tratta quindi di due componenti fondamentali della tua mail che influenzano fortemente il tasso di apertura della stessa. È molto importante scegliere un nome e un indirizzo del tuo mittente che sia professionale, facilmente riconoscibile e che ispiri fiducia. L’oggetto invece deve essere conciso ma accattivante mostrando vantaggi, novità o includendo domande che catturino l’attenzione del destinatario. Laddove possibile usa la personalizzazione attraverso dei tag e includi elementi affini al destinatario come ad esempio il suo nome.

3. Realizza un contenuto su misura per i tuoi clienti

Evita di inviare messaggi focalizzati unicamente su vendite e promozioni, ma realizza invece contenuti che siano utili, interessanti e coinvolgenti per i tuoi clienti. È molto importante che il tuo messaggio includa una call to action (CTA) cioè una frase o un pulsante che spinga l’utente all’azione. Quanto più la CTA è chiara e ben visibile, tanto più alto sarà il tuo click-through-rate (CTR).

4. Cura la grafica della tua mail

Opta per un layout semplice e pulito che renda facile al destinatario la lettura della mail.  Elementi grafici, colori e font devono rispecchiare il carattere della tua marca o prodotto/servizio in modo tale da contribuire a rafforzare ulteriormente l’associazione della tua marca a determinati attributi. 

5. Ottimizza la tua mail per il mobile

Oggi più del 53% delle mail viene aperto per la prima volta su un dispositivo mobile e solo il 23% di queste verrà riaperto in seguito sul desktop. È quindi molto importante che le tue mail siano ottimizzate per essere visualizzate correttamente anche sugli smartphone. Ricorda sempre di utilizzare caratteri leggibili con una grandezza di almeno 14px per il corpo della mail, fai in modo che la tua CTA sia ben visibile e cliccabile e cerca di essere breve e conciso nel tuo contenuto.

6. Misura, Misura, Misura

L’email ha il grande vantaggio di essere perfettamente tracciabile in ogni suo aspetto. Una volta inviata la tua comunicazione, ti consigliamo quindi di analizzarne la performance in modo da capire cosa ha funzionato bene e cosa meno e migliorare le tue comunicazioni future. Va detto che questo paragrafo sulla misurazione meriterebbe un capitolo a se, ma per il momento ci limitiamo a suggerirti quelli che sono i principali indicatori di performance da tenere d’occhio:

  • Il tasso di apertura – il numero delle mail aperte sul totale delle mail recapitate

  • Il tasso di click – il numero di click sui link all’interno del contenuto della mail sul totale delle mail recapitate

  • Il tasso di conversione – il numero di utenti che hanno completato l’azione che ti eri riproposto sul numero di mail recapitate

  • Il tasso di disiscrizione – il numero di utenti che si disiscrivono sul totale delle mail recapitate

Non ti resta che mettere in pratica i nostri suggerimenti e cliccare Invia!